PoliticaVideo

VIDEO – Consultazioni, M5S al Quirinale. Le parole di Luigi Di Maio

Il leader del M5S ha confermato che sono in corso «trattative per una maggioranza solida»

Nel secondo giorno delle consultazioni il presidente Mattarella ha ricevuto il gruppo del M5S, composto da Luigi Di Maio e dai due capigruppo a Camera e Senato.

Al termine del colloquio il leader del M5S Luigi Di Maio ha parlato con i giornalisti. Di Maio ha espresso preoccupazioni soprattutto per «i rischi che vanno delineandosi per l’economia e le famiglie italiane». «Non è giusto che a pagare questa crisi siano i cittadini italiani», ha detto il leader pentastellato, sottolineando che «a causa della crisi il Consiglio dei ministri non riesce ad approvare leggi che servono a milioni di Italiani».

Riguardo a un eventuale ritorno alle urne, Di Maio ha detto che «il voto è un’ipotesi che non ci intimorisce affatto». «Ma non può essere la fuga dalle promesse fatte agli italiani: noi ne abbiamo ancora tante da realizzare», ha aggiunto.
Il leader dei cinque stelle ha spiegato che il Movimento è stato penalizzato, in termini di consensi, dallo stare al governo, e che la tentazione potrebbe essere quella di non partecipare più a un esecutivo per evitare di perdere ancora preferenze in futuro. Ma «il M5S ha la maggioranza relativa in parlamento perché i cittadini italiani ci hanno chiesto di cambiare questo Paese».
«Abbiamo informato il capo dello Stato di quelli che, secondo noi, sono obiettivi prioritari per gli italiani, dieci impegni che secondo noi devono essere portati a compimento», ha detto Di Maio elencando numerosi punti che spaziano dalla riduzione delle tasse alla tutela dell’ambiente, passando per lotta alle mafie e all’evasione, istruzione e banche.

Luigi Di Maio non ha fatto alcun riferimento al Partito Democratico, ma ha parlato di «interlocuzioni» per la formazione «di una maggioranza solida che voglia convergere sui punti indicati».
«Il coraggio è di chi prova fino alla fine a cambiare le cose, anche sbagliando, con spirito di sacrificio, senza mollare mai. Al M5S questo coraggio non è mai mancato, quello di agire per l’Italia anche a costo di perdere consensi». «Non lasciamo la nave affondare, non lasciamo che a pagare questa crisi siano i cittadini italiani», ha ribadito in conclusione il leader pentastellato.

Il video:

Tags

Articoli correlati