Politica

Comunali: Sardegna al voto in 98 centri domenica e lunedì

CAGLIARI, 09 OTT – A distanza di una settimana rispetto al resto d’Italia, la Sardegna va al voto domani e lunedì per eleggere sindaci e Consigli comunali in 98 Comuni (sui 377 totali dell’Isola). Erano 102 i Comuni coinvolti in questa tornata elettorale, ma in quattro non sono state presentate liste: Gonnoscodina, Seneghe, Sorgono e Zerfaliu, dove a guidare l’amministrazione è stato chiamato un commissario straordinario. Si vota domenica 10 ottobre, dalle 7 alle 23, e lunedì 11, dalle 7 alle 15. Previsto il ballottaggio per il 24 e il 25 ottobre nei tre Comuni con più di 15mila abitanti: Olbia, Carbonia e Capoterra, ma nella città gallurese i candidati a sindaco sono solo due (l’uscente Settimo Nizzi per il centrodestra e Augusto Navone per la Grande Coalizione) e già lunedì sera si conoscerà il nome del vincitore. A Carbonia, nel Sulcis, si presentano tre candidati: Luca Pizzuto, segretario regionale di Art.1, insieme con il M5s; Piero Morittu del Pd, sostenuto da due liste civiche riferibili a Udc e Psd’Az e altre tre liste; Daniela Garau per il centrodestra (Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega e altre civiche). Gara a cinque, invece, a Capoterra (Città metropolitana di Cagliari) dove il centrodestra si presenta diviso e ha due candidati: Gianluigi Marras (FdI, Forza Italia, Riformatori e una civica) e Beniamino Garau (Sardegna 20Venti, Psd’Az, Lega e due civiche). Il centrosinistra candida Efisio Demuru (Pd) con due liste, ma c’è anche Beniamino Piga, uomo di riferimento dell’uscente dem Francesco Dessì. In corsa anche Attilio Congiu, sostenuto da Psi e dalla civica “Capoterra nel cuore”. Conclusa ieri notte la campagna elettorale, oggi è la giornata del silenzio elettorale e dell’allestimento dei seggi nelle varie scuole che ospiteranno il voto. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati