PoliticaPrimo Piano

Codice rosso, via libera della Camera. Governo diviso su castrazione chimica

Il testo sul "Codice rosso" passa ora al Senato. Favorevoli alla castrazione chimica solo Lega e Fratelli d'Italia

Il disegno di legge sul “Codice Rosso” contro la violenza sulle donne, contenente anche il provvedimento sul “Revenge Porn”, ha ricevuto ha ricevuto il via libera dalla Camera con 380 voti a favore e nessuno contrario. Gli astenuti sono stati 92, appartenenti a Pd e Leu. Ora il testo passa al Senato.

La maggioranza di governo si trova però spaccata sulla castrazione chimica. La Lega aveva frenato sull’argomento, riproposto però da Fratelli d’Italia come ordine del giorno. Il governo si è rimesso al voto, bocciando il testo con 383 voti contrari espressi da Forza Italia, Pd e M5S. A favore Lega e Fratelli d’Italia.

Tags

Articoli correlati