PoliticaPrimo Piano

Boldrini lascia LeU e va nel Pd “per battere peggior destra di sempre”: i suoi motivi

L'ex presidente della Camera spiega la sua scelta in un'intervista concessa a "Repubblica"

Laura Boldrini lascia Liberi e Uguali ed entra del Pd. L’ex Presidente della Camera, in un’intervista concessa a “Repubblica”, spiega i motivi della sua scelta: «Vado con il Pd perché vuole aprire un dialogo con tutti quei mondi che, ieri e oggi, non si sentono più rappresentati e recuperare la fiducia dei giovani che non vanno più a votare».

«Questa destra – spiega Boldrini – è la peggiore di sempre e per batterla i piccoli partiti non bastano, oggi faccio una scelta scelta che avevo maturato da tempo». «Non è più tempo di piccoli partiti e di fare troppi distinguo – afferma Boldrini -, a forza di farlo rischiamo solo di estinguerci mentre la destra va sfidata e contrastata con l`azione di un grande soggetto politico capace di incidere sulla società e che si batta contro ogni forma di disuguaglianza sociale, territoriale e di genere».

Tags

Articoli correlati