PoliticaPrimo Piano

Banche, il Consiglio dei Ministri non trova l’accordo sui rimborsi ai truffati

Il Cdm ha approvato il dl crescita, ma senza la norma sui rimborsi. Stop del Movimento 5 Stelle. Conte lunedì incontra i risparmiatori

Il Consiglio dei ministri non ha raggiunto l’accordo sui rimborsi ai risparmiatori truffati dalle banche. Il dl crescita è stato approvato con la formula ‘salvo intese’, ma senza le misure per i rimborsi. A bloccare l’accordo è stato il Movimento 5 Stelle che chiede per i truffati un risarcimento diretto senza arbitrato, bocciando dunque la linea del ministro dell’Economia Giovanni Tria che invece voleva la norma all’interno del decreto. Lunedì sarà il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a mediare, incontrando i risparmiatori.

All’interno del decreto c’è invece la norma su Alitalia, voluta dal ministero guidato da Luigi Di Maio, volta a convertire il prestito ponte di Alitalia in equity e consentire eventualmente allo Stato di entrare nella New Company. Potrebbe inoltre essere presente una norma sull’Ilva. Il premier Conte annuncia inoltre che sta per vedere la luce anche il decreto sblocca cantieri, approvato dal Consiglio dei Ministri due settimane fa.

Tags

Articoli correlati