Politica

Anticorruzione, governo battuto: passa l’emendamento sul peculato

Voto segreto: trentasei esponenti della maggioranza votano contro le indicazioni

Il Governo è stato battuto alla Camera sull’anticorruzione. Nel voto segreto di martedì sera è passato con 284 sì e 239 no, l’emendamento Vitiello, che ripropone una linea decisamente più morbida sul reato di abuso d’ufficio e di peculato. La norma, già avanzata in Commissione, era stata contestata dal M5S per poi essere riproposta in aula da Catello Vitiello, ex pentastellato ora nel gruppo misto. Dai numeri del tabulato della votazione segreta i partecipanti al voto della maggioranza sono stati in tutto 275 (184 di M5s e 91 della Lega). A votare contro la proposta di modifica che aveva il parere contrario di commissione e governo sono stati soltanto 239 deputati: ben 36 esponenti della maggioranza dunque non hanno votato secondo le indicazioni contribuendo all’approvazione della norma.

Tags

Articoli correlati