CronacaItalia

Pavia, Guardia di Finanza scova evasione da 85 milioni

Dopo una verifica fiscale il gruppo criminale è stato smantellato

Un gruppo criminale dedito all’evasione fiscale e al riciclaggio di denaro sporco, che si è svolto con l’emissione nel mercato legale di oltre 85 milioni di euro di fatture false, è stato scoperto dalla GdF di Pavia. I finanzieri della Compagnia di Pavia, attraverso l’esecuzione di 18 verifiche fiscali, hanno ricostruito il cospicuo volume d’affari delle società controllate analizzando la documentazione contabile rinvenuta e tutti i rapporti finanziari riconducibili alle stesse e ai loro rappresentanti legali, e ricostruendo i numerosi rapporti commerciali.
“Il risultato è stato sbalorditivo – si legge in un comunicato diffuso poco fa dalle Fiamme Gialle pavesi -: centinaia di operazioni commerciali effettuate dal 2010 al 2018 erano riconducibili a fatture per operazioni inesistenti. In particolare le società, che di fatto operavano nel settore delle pubblicità e dei servizi a disposizioni delle imprese, fatturavano lavori di edilizia senza avere strutture societarie idonee o competenze specifiche”.

Tags

Articoli correlati