CronacaItalia

Palermo, studenti accostano decreto sicurezza a leggi razziali. Sospesa professoressa: il motivo

L'indagine è partita in seguito a un tweet rivolto al ministro dell'Istruzione Marco Bussetti

Palermo – Una professoressa di italiano dell’Iti Vittorio Emanuele di Palermo, Rosa Maria dell’Aria, è stata sospesa per 15 giorni con stipendio dimezzato con l’accusa di non aver vigilato su un progetto presentato dai suoi studenti 14enni. La decisione è stata presa dall’ufficio scolastico provinciale.

Il progetto in questione consisteva in un video, presentato in occasione della “Giornata della Memoria” dello scorso 27 gennaio, nel quale gli studenti paragonavano il decreto sicurezza varato dal ministro dell’Interno Matteo Salvini alle leggi razziali del 1938.

L’indagine è partita in seguito al tweet di un attivista di Destra che ha rivolto una riflessione al ministro dell’Istruzione Marco Bussetti: “Salvini-Conte-Di Maio? Come il reich di Hitler, peggio dei nazisti. Succede all’Iti Vittorio Emanuele III di Palermo, dove una prof per la Giornata della memoria ha obbligato dei quattordicenni a dire che Salvini è come Hitler perché stermina i migranti. Al Miur hanno qualcosa da dire?”.

Tags

Articoli correlati