CronacaItaliaPrimo Piano

Omicidio Sacchi, dichiarazioni Anastasia “inverosimili e scarsamente plausibili”

Intanto si aggrava la posizione di uno degli indagati per l'omicidio del giovane romano

Lacunose, inverosimili e in più punti scarsamente plausibili“. Così giudica il gip di Roma le dichiarazioni rese da Anastasia, la fidanzata di Luca Sacchi, nel provvedimento con cui ha respinto l’istanza di revoca della misura dell’obbligo di firma presentata dal difensore. Per il giudice le dichiarazione di Anastasia “appaiono del tutto inidonee a scalfire il quadro indiziario” e arrivano da un soggetto “interessato e non obbligato a rispondere dicendo la verità”.

Si aggrava intanto la posizione di uno degli indagati nell’inchiesta sull’omicidio del giovane. Il gip ha notificato un provvedimento di custodia cautelare in carcere ad Armando De Propris, padre di Marcello, il giovane che ha dato l’arma a Valerio Del Grosso, autore materiale dello sparo. All’uomo, in carcere per droga, i pm contestano la detenzione illegale della pistola calibro 38, mai trovata, utilizzata da Del Grosso. Per il gip “l’ipotesi è che l’arma fornita da Marcello De Propris a Del Grosso sia stata data al primo dal padre“. (ANSA)

Tags

Articoli correlati