CronacaItaliaPrimo Piano

Naufragio a Lampedusa, fermato un tunisino: non solo reato di naufragio

Nel naufragio avvenuto a un miglio dall'isola dei Conigli persero la vita venti persone

Naufragio a Lampedusa, l’anti immigrazione della Procura di Agrigento, coordinata dal procuratore Luigi Patronaggio e dall’aggiunto Salvatore Vella, ha posto in stato di fermo Helmi El Loumi. Il tunisino di 22 anni è indiziato del naufragio avvenuto a un miglio dall’isola dei Conigli di Lampedusa (Agrigento) il 23 novembre scorso.

Il provvedimento di fermo è stato firmato dal pm Elenia Manno ed eseguito dalla Squadra Mobile della Questura di Agrigento. Nel naufragio persero la vita 20 immigrati. Il fermato è indagato, oltre del reato di naufragio, delle ipotesi di favoreggiamento della immigrazione clandestina e omicidio colposo plurimo. Le indagini continuano per l’individuazione dei correi che al momento non sono stati ancora identificati. (ANSA)

Tags

Articoli correlati