CronacaItaliaPrimo Piano

Migranti, Mare Jonio: “Devono sbarcare in barella?”. Il comunicato di Mediterranea

La Ong emette un comunicato e torna a chiedere un porto sicuro il prima possibile

Migranti, mentre la nave ‘Eleonore’ forza il blocco e si dirige verso Pozzallo la ‘Mare Jonio’ aspetta un porto sicuro ed emette un comunicato allarmante. La Ong Mediterranea informa che “stanotte sulla Mare Jonio il temporale ha terrorizzato i 31 naufraghi ancora a bordo. Lampi, tuoni e vento forte sono bastati per farli iniziare a tremare”. Dunque, prosegue Mediterranea, “per tutti si è tornati a chiedere un’evacuazione che è stata negata”. “Solo a 3 persone, una donna e due ragazzi, nel pomeriggio di ieri, era stato concesso di sbarcare. Ma perché ciò accadesse si erano dovuti ridurre a non riuscire a stare più in piedi”, si legge.

“Alcune delle persone soccorse – informa la Ong – hanno smesso di bere e di mangiare“. “Intanto abbiamo inviato una richiesta di revoca del divieto di ingresso in acque territoriali ai ministri che l’hanno firmato e siamo tornati a chiedere un porto sicuro di sbarco prima possibile“, scrive la Ong. “L’equipaggio continua a prendersi cura, ora dopo ora, di ognuna di loro, mentre  – informa Mediterranea – è previsto un peggioramento importante delle condizioni meteomarine che metterà ulteriormente a repentaglio la sicurezza di tutti”. “A chi serve questo spettacolo della cattiveria? Devono sbarcare tutti in barella? – chiede Mediterranea -“. “Fateli scendere sulle loro gambe. E basta“.

Tags

Articoli correlati