ItaliaMeteorologiaPrimo Piano

Meteo, dopo un Natale dal sapore primaverile, ci sono sorprese per fine anno? Le previsioni

Dominio dell'alta pressione a oltranza sull'Europa occidentale. Temperature eccezionalmente alte sui monti del Nord Italia

Festività natalizie e inizio d’anno decisamente insoliti, vista la stagione. Fino all’inizio del 2020 avremo infatti tanto sole e clima eccezionalmente mite, fatta eccezione per il calo termico previsto nel weekend su regioni adriatiche, Sud e Sicilia.Tra sabato e domenica, infatti, intensi e freddi venti da nordest investiranno il lato orientale del nostro Paese, puntando poi verso le regioni meridionali e la Sicilia: lungo l’Adriatico e al Sud si assisterà a un brusco calo delle temperature, ma si tratterà di un episodio di freddo passeggero, destinato ad esaurirsi già da lunedì. Nel frattempo, infatti, un intenso anticiclone accompagnato da aria eccezionalmente mite si consoliderà sull’Europa occidentale e, a poco a poco, anche sull’Italia. Nel dettaglio, venerdì un piccolo nucleo di aria instabile attraverserà rapidamente il Centro-Sud nel corso della giornata. Al mattino un po’ di nubi al Centro associate a brevi rovesci sul Lazio centrale. Qualche annuvolamento anche nel nord della Sardegna, sulle aree alpine di confine e al Nord-Est. Nel pomeriggio la nuvolosità si estenderà alle regioni meridionali e verso la Sicilia, ampie schiarite al Nord e in Toscana. Verso sera rovesci isolati in Sicilia, deboli precipitazioni isolate su Abruzzo e Molise, nevose sopra 900 metri circa. Temperature in lieve calo: diminuzione più sensibile al Sud. Venti: dai quadranti settentrionali in prevalenza deboli o moderati. Nella giornata di sabato si assisterà a un afflusso di aria decisamente più fredda da nordest, che si avvertirà maggiormente sui settori orientali del Paese, al Sud e sulla Sicilia. I venti da nord-nordest soffieranno da moderati a forti su tutte le regioni peninsulari e sulle Isole, intensificandosi tra sabato e domenica. Questo flusso di aria fredda sarà accompagnato da deboli nevicate sparse fino a quote collinari sull’Abruzzo, sul Molise, in Puglia, sulla Basilicata e sul nord della Calabria; fiocchi di neve fino a 500-600 metri anche nel nord della Sicilia nella notte tra sabato e domenica. In seguito un intenso anticiclone associato ad aria particolarmente mite si consoliderà sull’Europa occidentale e, a poco a poco, anche sopra il nostro Paese. Come conseguenza, l’afflusso di aria fredda sulle regioni meridionali si esaurirà rapidamente, già da lunedì, mentre sulle regioni centro-settentrionali si farà strada una massa d’aria eccezionalmente mite per la stagione. Gli ultimi giorni dell’anno e l’inizio del 2020 saranno quindi caratterizzati da tempo stabile su tutta l’Italia e temperature eccezionalmente miti al Centro-Nord, in particolare in montagna, con valori anche di 10-12 gradi sopra la norma.

 

Tags

Articoli correlati