CronacaItalia

Messina, tratta di minori da avviare alla prostituzione: 5 arresti

La banda reclutava giovani nigeriane, sottoposte prima della partenza anche a riti tribali di magia nera

I Carabinieri di Messina hanno sgominato un’associazione dedita alla tratta di esseri umani e al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina di minori da avviare alla prostituzione. Cinque persone sono state arrestate. I Carabinieri hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip presso il Tribunale di Messina su richiesta della locale Procura della Repubblica. Gli arrestati sono “componenti di una cellula criminale di matrice nigeriana, con agganci in Libia e in Italia, dedita all’organizzazione di viaggi dall’Africa centrale all’Italia di giovani minorenni da avviare alla prostituzione. La banda convinceva giovani donne nigeriane a lasciare il paese di origine con la promessa di un lavoro in Europa. Le donne una volta giunte in Italia, venivano costrette a prostituirsi per ripianare i costi del trasferimento anticipati dall’organizzazione.Le giovani venivano sottoposte, prima della partenza dalla Nigeria, anche a riti tribali di ”magia nera”.

Tags

Articoli correlati