CronacaItalia

Il Tar ha annullato il concorso per i presidi: è caos

Tra i 15mila partecipanti in 9600 avevano superato le prove selettive e si era arrivati a quelle orali

Il Tar del Lazio ha annullato il concorso per 2900 presidi che era arrivato ormai alla fase dei colloqui orali. Il tribunale amministrativo ha infatti accolto un ricorso presentato contro la regolarità del concorso. Il ministero dell’Istruzione si prepara a contestare l’annullamento con l’appello al Consiglio di Stato, mentre i sindacati parlano di “disastro” e di un “calvario” per le persone coinvolte. Al concorso hanno partecipato 15 mila persone, 9600 hanno superato le prove preselettive, 3800 gli scritti, e gli orali erano in via di conclusione. I posti sono 2900 circa. Della Commissione esaminatrice, secondo la decisione, facevano infatti parte persone che versavano in condizione di incompatibilità.

Tags

Articoli correlati