Italia

I genitori di Giulio Regeni scrivono al presidente egiziano Al Sisi

"Consegni i cinque indagati alla giustizia italiana". La lettera pubblicata su la Repubblica

I genitori di Giulio Regeni, il ricercatore italiano torturato e ucciso al Cairo nel 2016, hanno scritto una lettera al presidente egiziano al Sisi in cui gli chiedono di consegnare i colpevoli, accusandolo di essere venuto meno alle sue promesse. “Nessuna vera collaborazione c’è stata da parte delle autorità giudiziarie egiziane e dopo l’iscrizione nel registro degli indagati, da parte della procura italiana, di cinque funzionari dei Vostri apparati di sicurezza, la procura egiziana ha interrotto tutte le interlocuzioni”. “Presidente- concludono Claudia e Paolo Regeni- Lei ha l’occasione per dimostrare al mondo che è un uomo di parola: consegni i cinque indagati alla giustizia italiana, permetta ai nostri procuratori di interrogarli, dimostri al mondo che la osserva che Lei non ha nulla da nascondere”. Il testo della lettera è stato pubblicato oggi sulle pagine del quotidiano la Repubblica.

Tags

Articoli correlati