CronacaItaliaPrimo Piano

Esplosione Alessandria: atto criminale? Trovate bombole

Sono 3 i vigili del fuoco che hanno perso la vita. Inneschi rudimentali sono stati trovati nella cascina

L’esplosione nella cascina di Quargnento in provincia di Alessandria sarebbe stato un atto criminale intenzionale. “Tutto ci fa pensare che l’esplosione sia stata voluta e deliberatamente determinata”. Lo ha detto il procuratore di Alessandria Enrico Cieri dopo il sopralluogo nella cascina dove sono morti i tre vigili del fuoco. “Dagli elementi che abbiamo acquisito pensiamo sia un fatto doloso”, ha aggiunto.  Le vittime dello scoppio sono tre vigili del fuoco di 47, 38 e 32 anni. Altri due vigili e un carabiniere risultano feriti e stati trasportati all’ospedale di Alessandria e di Asti. Secondo i primi rilievi sono stati trovati inneschi rudimentali collegati ad alcune bombole inesplose, con fili elettrici e una scatoletta che potrebbe essere un timer. Le indagini sono condotte dai carabinieri dl comando provinciale di Alessandria.

Tags

Articoli correlati