ItaliaPolitica

Elezioni Europee 2019, boom della Lega e crollo M5s. Pd secondo partito

Affluenza al voto superiore al 50%. Lega conquista tutto il nord, M5s partito più votato al sud. Pd conquista la Capitale

Elezioni Europee 2019, a scrutini ancora in corso è certa solo una cosa: il boom della Lega. Al momento il partito capeggiato da Matteo Salvini si trova al 34.36%, seguito dal Partito Democratico al 22.76% e il Movimento 5 Stelle al 17.01%. Dunque il partito di Di Maio registra un crollo abbastanza evidente, mentre il Pd di Zingaretti recupera terreno e diventa secondo partito in Italia. Fratelli d’Italia è al 6.45% e Forza Italia all’8.76%. Alle 23.00, ora in cui si sono chiusi i seggi, l’affluenza per le Europee è stata del 56,1%.

Le analisi per circoscrizioni fornite dal Viminale dicono che nelle due circoscrizioni del nord la Lega sfonda il 40% mentre il M5s crolla sia al nord est che al nord ovest e il Pd sale sopra il 23%. Al nord ovest la Lega prende il 40,63% di voti, il Pd è il secondo partito al 23,47%, M5S è al 11,19%. Forza Italia è al 8,79%, Fdi al 5,64. Al nord est La Lega è al 41,01%, il Pd è al 23,79%, M5s al 10,3%, Fi 5,82%, Fdi al 5,7%. La Lega è anche il primo partito nella circoscrizione del Centro Italia, con il 33,45%.

Nella circoscrizione del sud il partito più votato è il M5s con il 29,20%, a seguire c’è la Lega con il 23,34% e il Pd con il 17,91%. Nella circoscrizione Isole, M5s è il primo partito con il 29,85%, subito dopo c’è la Lega con il 22,42% e il Pd con il 18,48%. A Roma, dove governa il M5s, il partito più votato è il Pd con il 30,6%, poi viene la Lega al 25,7% e per finire il M5s al 17,5%.

Tags

Articoli correlati