CronacaItaliaPrimo Piano

Whirlpool, revoca della cessione. Resta paura tra i lavoratori

Corteo affollatissimo per protestare contro la situazione degli "operai crocifissi"

Nonostante l’annuncio del ministro Patuanelli sulla revoca della cessione dello stabilimento Whirlpool, resta la paura dei lavoratori. La revoca comporta la scampata chiusura ma i sindacati restano determinati a richiedere certezze per i lavoratori. Si parla di “elettrificazione e nuovi modelli” da produrre nello stabilimento ma serpeggia la paura nei lavoratori che restano cassaintegrati ormai da tempo.
Lunedì bisognerebbe ricominciare a produrre ma c’è molta paura e tensione, con i sindacati si chiede l’apertura di un dialogo tra azienda e Governo perché il Governo faccia leva per mantenere il management della Whirlpool e difenda i lavoratori.

 

Tags

Articoli correlati