CronacaPrimo Piano

Whirlpool, Di Maio convoca un nuovo tavolo al Mise

In ballo ci sono 420 posti della Whirlpool di Napoli

Luigi Di Maio ha convocato un nuovo tavolo di crisi sul caso Whirlpool, in programma per il 21 giugno. L’obiettivo è quello di discutere la situazione occupazionale e produttiva dell’azienda a seguito della volontà, espressa dalla proprietà, di non chiudere il sito produttivo di Napoli. In ballo ci sono 420 posti di lavoro della Whirlpool di Napoli. La multinazionale americana prima ha annunciato di voler dismettere il sito poi ha fatto marcia indietro, rinviando a lunedì prossimo una risposta su come salvaguardare lo stabilimento.

Di Maio, intanto è stato accusato da Calenda di sapere della questione da inizio aprile «tant’è che ha incaricato Invitalia di trattare con un possibile nuovo acquirente, ma ha tenuto nascosta la notizia sino dopo le europee. Salvo poi cadere dalle nuvole e fare una sceneggiata vergognosa». Il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon ribatte dicendo che le accuse a Di Maio «son tutte da dimostrare. In quanto non si trova riscontro nelle interlocuzioni avviate con le competenti strutture del Mise».

Tags

Articoli correlati

Leggi anche

Close