Cronaca

Verona, coppia gay alza muro per difendersi da omofobia. Comune chiede rimozione

Andrea e Angelo sono vittime di continue aggressioni omofobe ormai da mesi. Il muro alzato intorno alla casa è considerato abusivo

Verona – Continuano le aggressioni nei confronti di una coppia gay di Grezzana (Verona), Andrea e Angelo, vittime di omofobia ormai da mesi. La coppia, divisa da 35 anni di differenza, dopo i reiterati attacchi omofobi ha deciso di erigere all’esterno della propria abitazione un muro di lamiera come protezione. Il Comune però non ha gradito, intimando la coppia a rimuovere il muro perché considerato abusivo. Lo riporta il “Corriere del Veneto”.

I due, 24 e 59 anni, sono stati più volte malmenati e offesi sia per la loro omosessualità che per la grande differenza di età, che evidentemente infastidisce qualcuno. Prima Andrea è stato colpito da una secchiata di benzina, poi i due hanno trovato le gomme della macchina tagliate e sul muro esterno hanno trovato una svastica disegnata. Infine un mese fa la coppia ha trovato nella cassetta della posta un volantino con minacce di morte e insulti. Fino a quando non ha deciso di alzare un muro intorno alla casa.

Andrea e Angelo si sfogano dicendo che “nessuno vede la nostra fatica di vivere, il dramma che stiamo vivendo, i guasti che farebbe su ogni altra coppia il discredito, sotto assedio. Anche il nostro amore si sta guastando, litighiamo sempre di più“.

Tags

Articoli correlati