Cronaca

Vercelli, Cannata indagato per istigazione a delinquere

Avviso di garanzia al vicepresidente del Consiglio comunale

Dopo la frase shock pubblicata sui social, la Procura di Vercelli ha iscritto nel registro degli indagati Giuseppe Cannata, vicepresidente del Consiglio comunale di Vercelli. E’ accusato di istigazione a delinquere, aggravata dalla commissione di aver commesso il fatto attraverso strumenti informatici e telematici.

«E questi schifosi continuano imperterriti. Ammazzateli tutti ste lesbiche, gay e pedofili». Questa la frase scritta su Facebook e poi cancellata da Cannata. Dopo le polemiche per le sue parole, Cannata si è autosospeso dal gruppo di Fratelli d’Italia. L’avviso di garanzia è già stato notificato a Cannata, nei confronti del quale è stata eseguita anche una perquisizione, personale e informatica. L’attività – precisa la Procura di Vercelli – ha consentito di attribuire “inequivocabilmente” a Cannata la responsabilità del post incriminato.

Tags

Articoli correlati