Cronaca

Una famiglia eritrea riunita grazie al Vescovo di Assisi

Monsignor Sorrentino ha accolto una giovane donna africana grazie ai corridoi umanitari

Una famiglia riunita grazie al Vescovo di Assisi. Monsignor Sorrentino ha infatti accolto nel suo vescovado una giovane donna eritrea giunta in Italia grazie ai corridoi umanitari. Come affermano fonti ufficiali della Diocesi, si tratta di uno degli 85 profughi provenienti dal Corno d’Africa arrivati in Italia nei giorni scorsi e moglie di un suo connazionale giunto ad Assisi con altri stranieri a giugno e che abitano stabilmente in un appartamento all’interno del palazzo vescovile, accanto alla sala della Spogliazione. Profonda la soddisfazione del Vescovo di Assisi, che dice: “Sono davvero felice che siamo riusciti a ricomporre una famiglia eritrea, sfuggita alla guerra, proprio qui nel Santuario della Spogliazione, a dimostrazione di una Chiesa accogliente, come ci insegna papa Francesco”. Il progetto dei corridoi umanitari è stato realizzato dalla Caritas italiana (con la partecipazione anche di quella assisana) in collaborazione con la Conferenza episcopale italiana.

Tags

Articoli correlati