Cronaca

Ucraina: Nasa, su Iss prosegue collaborazione con la Russia

ROMA, 01 MAR – Per la Nasa prosegue la collaborazione con la Russia a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss): lo ha detto la responsabile della divisione di Operazioni umane nei voli spaziali della Nasa, Kathy Lueders, che ha confermato il programma di avvicendamento degli equipaggi a bordo della stazione orbitale. E’ perciò confermato per la Nasa il rientro a Terra dell’astronauta americano Mark Vande Hei con una capsula russa Soyuz, previsto il 30 marzo insieme a due colleghi russi; confermata anche la missione Crew-4 della SpaceX, con a bordo l’italiana Samantha Cristoforetti. “Non stiamo ricevendo alcuna indicazione a livello operativo che le nostre controparti non siano impegnate nelle operazioni in corso della Iss”, ha detto Lueders in una conferenza stampa. “I nostri tecnici del centro di controllo stanno ancora parlando”, ” ci stiamo ancora addestrando insieme, stiamo ancora lavorando insieme”, ha aggiunto. “Ovviamente, comprendiamo la situazione globale, ma come in una squadra si sta lavorando insieme”. Nessun problema sembrerebbe esserci neanche per i prossimi cambi di equipaggio già programmati: il 18 marzo è previsto l’arrivo di una Soyuz con tre cosmonauti mentre il 30 marzo è in programma il rientro a Terra di due russi e dell’americano Vande Hei, che con 355 giorni in orbita raggiungerà il record di permanenza americano. Poco dopo la Iss dovrà ospitare per qualche giorno anche il primo equipaggio Axiom, l’azienda che sta anche realizzando la futura stazione spaziale privata, e il 15 aprile è previsto l’arrivo della Crew-4 di SpaceX con Samantha Cristoforetti, dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa), che ricoprirà il ruolo di comandante della Stazione Spaziale. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati