Cronaca

Ucraina: 171mila giunti in Italia, altri 40 mln euro per Comuni

ROMA, 10 OTT – Un contributo una tantum di 40 milioni di euro complessivi è stanziato per rafforzare l’offerta di servizi sociali da parte dei Comuni che ospitano un “significativo” numero di ucraini richiedenti asilo rispetto alla popolazione residente. Lo prevede un’ordinanza firmata dal capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Gli ultimi dati di fine settembre indicano che sono 171.546 le persone in fuga dalla guerra arrivate in Italia: 91.288 donne adulte, 31.086 uomini adulti e 49.172 minori. I Comuni fino a 5.000 abitanti beneficeranno dei fondi se hanno un numero di richiedenti superiore o uguale a 3 unità; per quelli da 5.000 fino a 30.000 abitanti il numero dovrà essere superiore o uguale a 5; per quelli tra 30.000 e 100.000 abitanti, superiore o uguale a 8; per i Comuni con più di 100.000 abitanti, gli ucraini richiedenti dovranno essere da 15 in su. (ANSA).

(ANSA)

Articoli correlati