Cronaca

Uccide figlio: Gip, non era prevedibile

VARESE, 05 GEN – L’omicidio del piccolo Daniele Paitoni, ucciso a 7 anni dal padre che voleva “punire” la madre per averlo lasciato, non era prevedibile. Lo afferma il Gip di Varese Giuseppe Battarino nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del quarantenne. “È bene partire da un dato che può apparire paradossale rispetto l’esito mortale di padre e figlio insieme nella casa di Morazzone, è la madre che porta il figlio dal padre, alle 13 del 1 gennaio”, un gesto, “del tutto incompatibile con qualsiasi allarme che un precedente atteggiamento del padre avrebbe potuto destare nella donna”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati