CronacaPrimo Piano

Turista morto nel Cilento, aperta un’inchiesta sul ritardo nei soccorsi

L'indagine intende accertare eventuali responsabilità su presunti ritardi nell'avvio dei soccorsi

La procura di Vallo della Lucania, Salerno, ha aperto un’inchiesta per far luce su quanto successo al giovane turista morto nel Cilento. Simone Gautier, escursionista francese di 27 anni, era scomparso il 9 agosto ed è deceduto dopo essere precipitato in un dirupo. Prima di morire il giovane aveva chiesto aiuto ma ci sono voluti giorni perché i soccorritori trovassero il suo corpo.

Secondo quanto si è appreso, l’indagine intende accertare eventuali responsabilità su presunti ritardi nell’avvio dei soccorsi. Gli inquirenti hanno ribadito che non c’è stato alcun ritardo nei soccorsi: i carabinieri hanno spiegato che l’area in cui è poi stato ritrovato il corpo senza vita di Simon era stata individuata subito, ma il dirupo e la zona impervia hanno reso più complicato il ritrovamento.

Il corpo, confermano gli inquirenti, era in avanzatissimo stato di decomposizione: un particolare che confermerebbe il fatto che Simon sia morto poco dopo la caduta.

 

Tags

Articoli correlati