CronacaCronacaEconomia

Trump attacca i vertici di Ford e General Motors

Il motivo? Aver accolto con freddezza la sua proposta sulle emissioni. Le case automobilistiche prendono accordi con la California

“I leggendari Henry Ford e Alfred Sloan, i fondatori di Ford e General Motors, si stanno rigirando nella tomba di fronte alla debolezza dei manager delle loro società che vogliono spendere di più su auto non sicure e che costano ai consumatori 3.000 dollari in più”. Lo afferma Donald Trump, attaccando i vertici della case automobilistiche per aver accolto con freddezza la sua proposta sulle emissioni. Un piano che tiene poco conto dei limiti fissati all’epoca della presidenza Obama e che ha spinto quattro case automobilistiche a siglare un accordo con la California.

Tags

Articoli correlati