CronacaPrimo Piano

Truffa in Rai, fatturavano gettoni d’oro mai coniati. Rischiano 5 dirigenti della Zecca

I gettoni d'oro erano destinati a popolarissime trasmissioni Rai. La truffa avrebbe causato un danno economico di circa 700mila euro

Truffa alla Rai, dove cinque tra dirigenti ed ex dirigenti dell’Istituto poligrafico e Zecca dello Stato rischiano di essere processati per truffa aggravata e frode nelle pubbliche forniture. La truffa riguarda gettoni d’oro, destinati a popolarissime trasmissioni quali “La prova del cuoco”, “Affari tuoi”, “Uno mattina” e i “Fatti vostri”, fatturati alla Rai ma mai coniati. La truffa avrebbe causato alla Rai un danno economico di circa 700mila euro. La procura di Roma ha chiuso l’indagine e la Guardia di Finanza ha notificato agli indagati l’avviso di chiusura indagine, che anticipa la richiesta di rinvio a giudizio.

I finanzieri hanno scoperto che i cinque facevano coniare i gettoni d’oro solo nel caso in cui i concorrenti avessero rifiutato di ricevere l’equivalente della vincita in denaro; se invece i concorrenti accettavano i soldi, i dirigenti creavano una serie di falsi documenti interni per dimostrare di aver coniato i gettoni. Inoltre, i cinque secondo la Guardia di Finanza e la procura di Roma, sostituendo i gettoni con il denaro riuscivano ad accaparrarsi gli incentivi annui che ammontavano a circa 45mila euro.

Tags

Articoli correlati