CronacaPrimo Piano

Trovate orme dell’orso M49 in Trentino

Duplice ritrovamento insieme alla testimonianza di un escursionista

Sono state trovate le orme dell’orso M49. Il duplice ritrovamento è stato rilevato sui versanti della Marzola, dove l’orso ha lasciato le sue orme su un campo di mirtilli. Poco prima un escursionista ha  avvistato l’orso, probabilmente l’M49, vicino alla località Chegùl, salendo dal passo del Cimirlo (TN). L’orso era a 30-40 metri da lui e, quando l’escursionista si è accorto del plantigrado, si è fermato e ha iniziato ad indietreggiare. Lo riporta il Giornale della Protezione Civile.

Lo stesso giorno, in serata, le orme dell’orso M49 sono state ritrovate dal proprietario di un campo di mirtilli sotto la località San Caterina, sul confine tra i comuni di Pergine e di Bosentino, poco sopra il lago di Caldonazzo. Le orme sono state analizzate dal personale forestale ma non è stato possibile stabilire con certezza a quando risalissero.

Tags

Articoli correlati