Cronaca

Terrorismo, arrestato albanese che inneggiava alla Jihad. Viveva a Milano

Il 28enne Bledar Ibrahimi è stato arrestato in Albania ed era ricercato per associazione con finalità di terrorismo internazionale

È stato arrestato in Albania il 28enne Bledar Ibrahimi, ricercato per associazione con finalità di terrorismo anche internazionale. Lo comunica su Facebook il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Nel 2016, all’interno dell’abitazione dell’uomo a Pozzo d’Adda, in provincia di Milano, era stato trovato materiale informatico, tracce di contatti con fondamentalisti islamici e documenti video/fotografici che inneggiavano alla Jihad.

Salvini dice “grazie alla magistratura e ai nostri investigatori, a partire dal Ros, che non hanno mai mollato e grazie anche alle autorità di Tirana. NESSUNA tregua a criminali e a fanatici che ci portano la guerra in casa“.

Tags

Articoli correlati