CronacaPrimo Piano

Terremoto a Catania, protestano gli sfollati: “perché non ci hanno avvertiti?”

"L'allerta c'era", risponde la Protezione Civile. Ma "i terremoti non si possono prevedere"

Dopo il terremoto che ha colpito la provincia di Catania monta la rabbia tra gli sfollati, che protestano: “perché non ci hanno avvertiti?” Prima del terremoto della notte fra Natale e Santo Stefano, lo sciame sismico ha avuto inizio dal 24 dicembre e ha portato anche a una temporanea chiusura dell’aeroporto di Catania, che è tornato completamente operativo ieri. Alle polemiche ha risposto il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ai microfoni di Radio anch’io.
L’allerta c’era, ed è stata alzata” ha affermato Borrelli, sottolineando che “da settembre c’era l’allerta gialla”. Il capo della Protezione Civile ha confermato che dalla Vigilia di Natale si è “registrato un aumento della sismicità. La scossa delle 3:19 è stata isolata rispetto a quello che era il trend. Poi naturalmente – ha sottolineato – i terremoti non si possono prevedere“.

Tags

Articoli correlati