Cronaca

Terremoti: scossa 5.1 in Tirreno cosentino, nessun danno

COSENZA, 01 NOV – Un terremoto di magnitudo 5.1 è stato registrato nella zona della costa Calabra nord occidentale, in provincia di Cosenza. Lo rende noto l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. La scossa è stata registrata alle 22.42. L’epicentro, secondo quanto riporta il sito dell’Istituto, è stato localizzato in mare, al largo di Scalea, ad una profondità di 286 chilometri. Paura e gente in strada nel timore di repliche ma nessun danno a persone o cose, secondo quanto è stato possibile rilevare al momento. La scossa in mare si è verificata nel tratto di mare tra i centri di San Nicola Arcella e Praia a Mare. Malgrado la notevole profondità in cui si è verificata, la scossa è stata avvertita dalla popolazione. Non c’è stato panico, anche perché la percezione del sisma sulla terraferma è stata minima, ma alcune persone sono scese in strada. Il terremoto è stato avvertito non soltanto in molti centri del Tirreno cosentino, ma lungo tutta la fascia tirrenica ed in alcuni comuni dell’entroterra. I carabinieri della Compagnia di Scalea e del Comando provinciale di Cosenza si sono immediatamente attivati per accertare possibili danni a persone o cose, ma, al momento, secondo quanto si è appreso, non è stato registrato nulla di rilevante. “Per fortuna – riferisce un comunicato della Protezione civile regionale della Calabria – il sisma è avvenuto ad una profondità molto elevata. Questo ha fatto sì che gli effetti in superficie siano stati molto attenuati, anche se il campo di risentimento è stato molto vasto. Non si hanno al momento segnalazioni di danni. La Sala operativa regionale continua, comunque, a monitorare la situazione”. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati