CronacaPrimo Piano

Teheran: “elimineremo Israele dalla faccia della Terra”. Tensione alle stelle tra Israele e Iran

Netanyahu: "Chi minaccia di distruggerci subirà le conseguenze". Germania mette al bando gli aerei della compagnia iraniana

L’aviazione israeliana ha condotto la scorsa notte un esteso attacco contro obiettivi militari iraniani in Siria. Lo ha riferito il portavoce militare precisando che esso è avvenuto in risposta al lancio di ieri di un razzo terra-terra iraniano verso una località sciistica israeliana sul Monte Hermon, intercettato in volo dall’Iron Dome, il sistema antimissile Cupola di Ferro.

“Il missile contro le Alture del Golan controllate da Israele è di produzione iraniana e non è mai stato usato all’interno della guerra in Siria”. Lo ha spiegato ai giornalisti il portavoce militare israeliano Jonathan Conricus secondo cui “il missile è stato portato in Siria dall’Iran con l’intento di colpire nel futuro Israele”. “Quello di ieri sul Monte Hermon – ha concluso – è stato un attacco premeditato in un’aerea dove c’erano migliaia di civili israeliani”.

Secondo quanto riferito dall’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), il raid di Israele avrebbe ucciso 11 militari e miliziani nella zona di Damasco. Le forze di difesa aerea siriane hanno distrutto oltre 30 missili da crociera e bombe guidate nelle prime ore di oggi. Lo sostiene il ministero della Difesa russo, citato dall’agenzia Interfax.

L’Iran è “impaziente di combattere il regime sionista”, cioè Israele, ed “eliminarlo dalla Terra”. Lo ha dichiarato oggi il comandante dell’aeronautica di Teheran, il generale Aziz Nasirzadeh, dopo gli attacchi aerei di Israele in Siria. Lo riferisce la televisione di Stato. Le giovani generazioni iraniane si stanno addestrando per “il giorno promesso”, ha aggiunto il generale.

“Non possiamo ignorare le esplicite dichiarazioni di Teheran sulla sua intenzione di distruggerci così come sostenuto dal comandante dell’aviazione iraniana”. Lo ha detto il premier Benyamin Netanyahu per il quale Israele non può soprassedere anche “agli atti di aggressione dell’Iran e ai suo tentativi di rafforzarsi militarmente in Siria”. “Chi cerca di colpirci, noi lo colpiamo. Chi minaccia di distruggerci – ha concluso – subirà le conseguenze”.

Mentre sale la tensione in Medio Oriente la Germania ha deciso di mettere al bando gli aerei iraniani di Mahan Air. L’ufficio federale dell’Aeronautica tedesca, come riportato dai media tedeschi, ha fatto sapere che ritirerà il permesso di volare sul territorio tedesco alla compagnia di Teheran già da questa settimana. Una misura dovuta al sospetto che i servizi segreti della Repubblica islamica abbiano effettuato e pianifichino altri attentati in Europa.

Tags

Articoli correlati