Cronaca

Striscione anti Salvini rimosso dai vigili del fuoco a Brembate, scoppia la polemica

Segretario lombardo del Pd: "uso improprio delle forze dell'ordine". Salvini: "ognuno scriva quel che vuole"

A Brembate questa mattina è comparso uno striscione anti Salvini, ma è stato subito rimosso. I vigili del fuoco hanno rimosso con una scala lo striscione “non sei il benvenuto” esposto a un balcone del comune della provincia di Bergamo dove era in visita il ministro dell’Interno Matteo Salvini. L’episodio ha fatto subito scattare le polemiche.

Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori su Facebook ha chiesto chi abbia dato loro l’ordine di intervenire e a che titolo. Il segretario lombardo del Pd, Vinicio Peluffo, parla di un “uso improprio delle forze dell’ordine”, di un gesto “gravissimo”. “Abbiamo conquistato con decenni di battaglie la libertà di pensiero e di espressione e oggi ce la vediamo revocare?” si domanda.

“Non ne so niente, basta che non ci siano problemi di ordine pubblico, che non si metta in pericolo la sicurezza dei cittadini o delle forze dell’ordine, poi ognuno – replica Salvini – scriva quello che vuole”.

Tags

Articoli correlati