CronacaPrimo Piano

Sparatoria Trieste, killer agenti è stato in carcere per droga a Santo Domingo

Alejandro Meran in Italia è risultato incensurato

Sparatoria a Trieste, emergono nuovi particolari su Alejandro Meran, il 29enne dominicano che ha ucciso i due giovani agenti di polizia Rotta e Demenego all’interno della Questura di Trieste. L’uomo, che si trova in carcere, secondo quanto rivelato da alcune fonti vicine all’antidroga della Repubblica Dominiana al quotidiano “La Stampa”, sarebbe già noto alle forze dell’ordine della sua patria d’origine. Sempre secondo le fonti in questione, «Meran è stato in carcere per traffico di droga e, a suo carico, vi sono tre inchieste». L’uomo, svelano le fonti, avrebbe scontato la pena, della quale non è nota la durata. Meran in Italia risultava però incensurato, motivo per il quale è riuscito a ottenere il permesso di soggiorno. Anche la madre sostiene che il figlio avesse la fedina penale pulita.

 

Tags

Articoli correlati