Cronaca

Separazione Venezia-Mestre, il referendum è «legittimo»

La decisione del Tar dà ragione al sindaco Luigi Brugnaro

Non ci sono ostacoli al referendum per la separazione di Venezia e Mestre. Lo annuncia il Consiglio di Stato che, riformando la decisione del Tar del Veneto del 14 agosto 2018, ha dichiarato «legittimo» il referendum consultivo sulla proposta di legge regionale di iniziativa popolare sulla “suddivisione del Comune di Venezia nei due Comuni autonomi di Venezia e Mestre”.

A darne la notizia è il sindaco Luigi Brugnaro con un post sui social network: «Qualche minuto fa è uscita la sentenza del Tar che ci dà ragione. Annullati tutti gli atti per il referendum sulla separazione. Nessun trionfalismo, semplicemente avevamo ragione nel dire che non era legittimo».

Tags

Articoli correlati