CronacaItaliaPoliticaPrimo Piano

Senato, tutte le decisioni prese fino ad ora. Colpo di scena di Salvini sul taglio parlamentari

Il Senato ha respinto tutte le mozioni di sfiducia a Conte

Dopo una giornata di accese discussioni, l’aula del Senato si è espressa sulla calendarizzazione della crisi di governo. Prossimo incontro previsto per martedì 20 agosto, si voterà la sfiducia a Giuseppe Conte. I capigruppo restano divisi, le parole della Casellati «la convocazione dell’Assemblea, nell’ipotesi in cui il calendario dei lavori non venga approvato in capigruppo all’unanimità, non costituisce forzatura alcuna, ma esclusivamente l’applicazione del regolamento»; dichiara basandosi sull’Art. 55,comma 3, che <<prevede infatti che sulle proposte di modifica del calendario decida esclusivamente l’assemblea, che è sovrana. Non il Presidente, dunque». «In un momento così delicato per il Paese, l’unico metro possibile da adottare a garanzia di tutti i cittadini è il rispetto delle regole».

Colpo di scena di Matteo Salvini – Negli scorsi giorni Luigi Di Maio aveva esortato Matteo Salvini ad attuare comunque il taglio dei parlamentari prima del voto, pochi minuti fa lo stesso Salvini si è rivolto ai 5S: “Votiamo per anticipare il taglio dei parlamentari, poi subito al voto.”

Aggiornamento delle 21.20

Le comunicazioni del presidente del Consiglio Giuseppe Conte alla Camera sulla crisi di governo all’aula di Montecitorio avverranno mercoledì 21 agosto alle ore 11:30. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo. Fissato per  giovedì 22 agosto l’esame della legge costituzionale sul taglio dei parlamentari, con seguito il giorno successivo.

Tags

Articoli correlati