CronacaPrimo PianoVideo

Sea Watch, chi è la comandante Carola Rackete – VIDEO

31 anni e 5 lingue sul curriculum, la giovane comandante si racconta: «ho sentito un obbligo morale: aiutare chi non aveva le mie stesse opportunità»

Carola Rackete, la giovane comandate della Sea Watch, ha preso una decisione che potrebbe cambiare la sua vita, e rischia grosso. Ha violato il divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane e punta la prua verso Lampedusa: potrebbe andare incontro a un’incriminazione per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, al sequestro della nave Sea Watch 3 e a una multa fino a 50 mila euro. Carola Rackete sa quali rischi corre, ma la vita delle persone a bordo della sua nave per lei vale di più: «i 42 naufraghi a bordo sono allo stremo. Li porto in salvo», ha spiegato la giovane capitana tedesca.
Con anni di attivismo alle spalle e cinque lingue sul curriculum, a Repubblica Carola ha raccontato di aver avuto una vita «facile, ho potuto frequentare tre università, sono bianca, tedesca, nata in un Paese ricco e con il passaporto giusto. Quando me ne sono resa conto ho sentito un obbligo morale: aiutare chi non aveva le mie stesse opportunità».

Nel video, l’appello di Carola, avanzato dalla capitana della Sea Watch per chiedere che fosse consentito lo sbarco dei migranti tratti in salvo nel Mediterraneo. Un appello che non ha portato ai risultati sperati, come scrive la Sea Watch su Twitter: «In 14 giorni nessuna soluzione politica e giuridica è stata possibile, l’Europa ci ha abbandonati. La nostra Comandante non ha scelta».

Tags

Articoli correlati