Cronaca

Scontri Inter-Napoli, 5 ultrà condannati

Negli scontri morì Daniele Belardinelli. Pena più alta al capo ultrà della curva interista

Condanne a pene fino a 3 anni e 8 mesi di carcere sono state inflitte ai 5 ultras processati con rito abbreviato per rissa aggravata e altri reati in relazione agli scontri del 26 dicembre prima di Inter-Napoli in cui perse la vita Daniele Belardinelli. Lo ha deciso il gup di Milano Carlo Ottone De Marchi.

La pena più alta a Nino Ciccarelli, storico capo ultrà della curva interista. Luca Da Ros, il tifoso nerazzurro che dopo l’arresto ha collaborato alle indagini ed è tornato libero, ha patteggiato una pena di un anno e dieci mesi. A tutti il giudice ha anche comminato un daspo di 8 anni. Resta aperta l’indagine per individuare gli altri ultras coinvolti negli scontri (già una ventina di indagati) e quella per individuare la macchina o le macchine della carovana di tifosi napoletani che hanno investito, uccidendolo, Belardinelli. Tutti i coinvolti nell’indagine sono anche accusati di omicidio volontario, reato che non era in questo processo. (ANSA)

Tags

Articoli correlati