Cronaca

Scomparso sulle Ande: trovato un corpo, si teme sia Alberto

MILANO, 21 AGO – Un cadavere in evidente stato di decomposizione, senza documenti e indumenti, è stato ritrovato in un isolotto del rio Vilcanota, nella zona di Cusco in Perù. Una delle ipotesi ventilate dai media locali è che si possa trattare di Alberto Fedele il trentenne originario del Pavese, di cui non si hanno notizie dal 4 luglio scorso quando era partito per una gita in montagna proprio nella zona di Cusco che si trova nella provincia peruviana dell’Urubamba. La Provincia Pavese riporta che l’avvocata della famiglia è in contatto con la polizia del posto, per fornire dettagli e segni particolari per l’eventuale riconoscimento. Fedele si trovava in Perù da aprile grazie al programma Eu Aid Volunteers, e collaborava con la Onlus WeWorld. Aveva deciso di fare trekking durante alcuni giorni di riposo. Dal 4 luglio le ricerche non si sono mai fermate. Una telefonata il 19 agosto ha segnalato la presenza del cadavere alla polizia che è andata sul posto e ha trovato il corpo senza vita. (ANSA).
(ANSA)

Articoli correlati