CronacaItalia

Scampia, la palestra di Maddaloni sotto sfratto

La palestra di Scampia che con lo sport allontana i giovani dalla malavita rischia di chiudere

La palestra di Scampia di Gianni Maddaloni si trova nel cuore di uno dei più discussi quartieri di Napoli. Gianni Maddaloni dal 2005 si è fatto carico di un progetto sportivo che ha come scopo fondamentale quello di allontanare i giovani dall’influenza della malavita e della mafia napoletana. Il linguaggio è quello di strada ma le regole sono quelle oneste e leali dello sport. La palestra che si finanzia con le inconsistenti quote derivanti dalle iscrizioni dei ragazzi, non riesce ad affrontare le spese d’affitto dell’immobile quindi rischia di chiudere. La comunità locale è in profondo disaccordo, siccome vede in questa palestra una speranza e un segnale di cambiamento per il futuro delle nuove generazioni, ma il Comune di Napoli non retrocede.

Tags

Articoli correlati