Cronaca

Roma, omicidio di Luca Sacchi: il parere del capo della polizia

Roma «ha i suoi problemi, ma non è Gotham City», osserva Gabrielli dopo l'omicidio di Luca Sacchi

Il capo della polizia Franco Gabrielli è intervenuto oggi sul caso di Luca Sacchi, il ragazzo ucciso ieri a Roma, sottolineando che «Gli accertamenti che l’autorità giudiziaria disvelerà quando riterrà opportuno non ci raccontano la storia di due poveri ragazzi scippati. Lo dico tenendo sempre ben presente, non vorrei essere equivocato su questo, che stiamo parlando della morte di un ragazzo di 24 anni», ha aggiunto Gabrielli.

Dopo la dura polemica scatenata dall’ex ministro dell’Interno Salvini sulle circostanze del delitto, messo in relazione a ipotizzati tagli alle dotazioni per la sicurezza, Gabrielli invita alla cautela, dicendo che «forse tutti dovremmo avere un atteggiamento di grande cautela, senza anticipare giudizi ed emettere sentenze e senza utilizzare la sicurezza come strumento di contesa politica». I responsabili, sottolinea, «sono stati subito individuati e sono stati definiti i contorni di una vicenda che con una città alla deriva ed in mano al crimine ha poco a che fare. Che Roma abbia i suoi problemi credo nessuno non lo riconosca, ma rappresentarla come Gotham City…».

Tags

Articoli correlati