Cronaca

Roma, omicidio di Luca Sacchi: la fidanzata smentisce la pista della droga

«La droga non c'entra niente», sostiene Anastasia

Secondo gli inquirenti dietro la morte di Luca Sacchi, ucciso a Roma due giorni fa, si celerebbe una compravendita di droga finita in tragedia. Un’ipotesi che la fidanzata della vittima smentisce: «La droga non c’entra niente», sostiene Anastasia, che ha parlato ai microfoni del TG1 spiegando che il fidanzato «era lì per guardare il fratellino piccolo che si trovava nel pub».
«Luca non ha mai incontrato gli spacciatori – afferma la ragazza -. Non ho visto né sentito nulla. Ho sentito solo la voce di un ragazzo romano e giovane. Mi ha detto ‘dammi ‘sto zaino’ e Luca mi ha protetto come ha sempre fatto. L’ha messo a terra e forse per questo si sono spaventati».

Tags

Articoli correlati