Cronaca

Roma, Atac noleggia settanta autobus israeliani ma sono inutilizzabili

I bus non sono stati reimmatricolati in base alla normativa Ue. Campidoglio e Atac assicurano: "Nessun danno economico"

Roma – L’Atac torna di nuovo al centro delle polemiche. L’azienda che gestisce il trasporto pubblico a Roma ha noleggiato settanta autobus israeliani per migliorare il servizio in superficie della Capitale, ma sono inutilizzabili perché troppo inquinanti. I mezzi, all’arrivo in Europa, non sono stati reimmatricolati in quanto veicolo Euro 5, secondo quanto previsto dalla legislazione Ue. A denunciare il tutto è stata la consigliera Pd Ilaria Piccolo.

Il Campidoglio fa sapere che non c’è alcun danno economico, ma secondo quanto sostenuto dalla Piccolo l’amministrazione capitolina aveva già versato ai fornitori un anticipo pari al 16% dell’importo: il costo per il noleggio, manutenzione compresa, è di circa 500mila euro al mese. L’Atac, intanto, ha precisato che “il fornitore sta provvedendo all’immatricolazione”, negando rischi economici per la Capitale e mostrandosi fiduciosa per una soluzione positiva della vicenda.

Tags

Articoli correlati