CronacaPrimo Piano

Rixi condannato per le “spese pazze” in Regione Liguria

Il viceministro si è dimesso

Il viceministro Edoardo Rixi è stato condannato a tre anni e cinque mesi di reclusione dal Tribunale di Genova. La sentenza arriva al termine del processo per le cosiddette “spese pazze” in Regione Liguria, su fatti risalenti al periodo tra il 2010 e il 2012.
All’epoca dei fatti Rixi era capogruppo regionale della Lega ed era accusato di peculato e falso. Alla condanna a 3 anni e 5 mesi il tribunale di Genova ha aggiunto l’interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Il sottosegretario M5S Stefano Buffagni, interpellato dopo la condanna di Rixi, ha affermato che «il contratto di governo non lascia spazio alle interpretazioni e non ho dubbi che Matteo Salvini chiederà il rispetto del contratto che ha sottoscritto» chiedendo le dimissioni del viceministro. «Mi spiace umanamente sia per Edoardo Rixi che per Matteo Salvini», ha aggiunto.

Aggiornamento delle 14:20
Edoardo Rixi ha consegnato le proprie dimissioni, che sono già state accettate da Salvini. I dettagli.

Tags

Articoli correlati