Cronaca

Rigopiano: l’inchiesta si è conclusa con 25 indagati

La procura di Pescara ha concluso l’inchiesta sulla vicenda dell’Hotel Rigopiano, dove sono morte 29 persone

La Procura di Pescara ha concluso l’inchiesta su quanto accaduto all’Hotel Rigopiano. Il 18 gennaio 2017 una valanga provocata da un terremoto ha distrutto l’Hotel di Farindola, provocando la morte di 29 persone.
In tutto, ci sono 25 indagati: 24 persone e una società. I reati ipotizzati sono disastro colposo, lesioni plurime colpose, omicidio plurimo colposo, falso ideologico, abuso edilizio, omissione d’atti d’ufficio, abuso in atti d’ufficio; a questi si aggiungono vari reati ambientali. Tra gli indagati confermati ci sono l’ex prefetto Francesco Provolo, l’ex presidente della Provincia Antonio Di Marco, il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta e vari funzionari pubblici. Indagata anche la Gran Sasso Spa & Beauty, società che gestiva l’hotel Rigopiano.

Articoli correlati