Cronaca

Recuperati i due escursionisti bloccati sul monte Cusna: uno non è cosciente

L'altro escursionista è cosciente ma in stato di ipotermia

I due escursionisti dispersi da ieri sul monte Cusna (Appennino reggiano), sono stati recuperati. Le loro condizioni erano preoccupanti: uno dei due non era cosciente quando è stato raggiunto dai soccorsi, l’altro era cosciente ma in stato di ipotermia. I due erano rimasti bloccati ieri pomeriggio da una bufera di neve. L’elicottero dell’aeronautica militare di Cervia li ha individuati questa mattina alle 7:30.

Si tratta di due uomini di 69 e 76 anni. Il primo era incosciente all’arrivo dei soccorsi ed è stato sottoposto a rianimazione cardiopolmonare avanzata e trasportato d’urgenza all’ospedale maggiore di Parma. L’altro escursionista era cosciente ma in stato di ipotermia. È stato trasportato all’ospedale di Castelnovo ne’ Monti (Reggio Emilia).

I due erano stati individuati questa mattina intorno alle 7.30 da un elicottero dell’Aeronautica Militare di Cervia con a bordo un tecnico di elisoccorso del Saer. Erano alle pendici del Cusna da ieri, quando hanno lanciato l’allarme perché sorpresi da una tormenta di neve e da nebbia che aveva impedito loro di tornare verso casa.

Tags

Articoli correlati