CronacaPrimo Piano

Ragusa sotto shock: una donna faceva prostituire la figlia tredicenne

Le indagini della polizia hanno portato alla luce dettagli agghiaccianti

In provincia di Ragusa la Polizia ha fermato una donna che faceva prostituire la figlia, di appena 13 anni, in cambio di soldi o altre utilità. Con la madre sono stati fermati anche quattro “clienti”, di età compresa tra i 30 e i 90 anni, che sono stati identificati attraverso intercettazioni telefoniche.
Le indagini sono state realizzate dalla Squadra mobile e coordinate dalla Procura distrettuale di Catania e hanno portato alla luce dettagli agghiaccianti. La piccola aveva avuto rapporti sessuali con braccianti agricoli dopo aver lavorato con loro sui campi.

Tags

Articoli correlati