CronacaPrimo Piano

Prato. Abusò della figlia, che tentò il suicidio: arriva la condanna

Ha abusato della bambina per circa 7 anni. Poi lei, per mettere fine all'incubo, ha cercato di uccidersi

Il Tribunale di Prato ha condannato per abusi sessuali sulla figlia un uomo pakistano di 52 anni: la sentenza, emessa dal giudice Silvio De Luca, condanna l’uomo a 12 anni. Gli abusi si sarebbero protratti tra il 2010 e il 2017: emersero quando la bambina, ormai 14enne, si lanciò da una finestra pur di mettere fine alle violenze subite da quando aveva 7 anni. La ragazza sopravvisse alla caduta e a quel punto raccontò la vicenda. La madre è stata condannata a 7 anni perché era a conoscenza di tutto ma non avrebbe impedito gli abusi del marito.
Il Tribunale di Prato ha inoltre revocato ai due coniugi la potestà genitoriale. L’inchiesta è stata condotta dal sostituto procuratore Laura Canovai e portò all’arresto del pakistano nell’agosto del 2017. La ragazza da allora vive in una località protetta e lontana dai genitori.

Tags

Articoli correlati