Cronaca

Pordenone, badante sottrae 652mila euro di beni a 91enne morta: l’indagine

La Guardia di Finanza ha già effettuato sequestri per un valore di 1,212 milioni di euro

Pordenone – La Guardia di Finanza esegue alcuni sequestri preventivi per un valore complessivo di 1,212 milioni di euro nei confronti di una badante di cittadinanza italiana che lavorava presso un’anziana donna di 91 anni – recentemente deceduta – e il figlio di quest’ultima, affetto da disabilità psico-fisica. Le indagini hanno accertato che la badante aveva sottratto 652 mila euro dai beni di proprietà della donna, impiegandoli poi nell’acquisto di titoli in un istituto di credito il cui direttore è ora indagato dalla Procura della Repubblica di Pordenone per il reato di favoreggiamento. Sempre nell’ambito della stessa indagine, si cercano di chiarire le cause della morte della 91enne. Secondo le informazioni, la badante alla morte della donna aveva subito disposto le pratiche di cremazione del corpo senza avvertire la famiglia.

Tags

Articoli correlati